ZANE' SI SPEGNE, IL FRESKO VINCE

Stampa
PDF

Zane' si spegne e lascia la vittoria al Fresko.

Arbitraggio scadente, scatena le proteste. Per Poletto scatta

la squalifica.

fresko 2 ASD OLIMPIA ZANE'      2
 
FRESKO EST VOLLEY  3
 
 
OLIMPIA ZANE' : Poletto 17, Migliorin 18, Dalla Libera 18, Casalin 6, Ramello 8, Alberton 3, Roman 0, Dal Maso 0, Filippi N.E, Baggio N.E, Sartore N.E, Manfron ( 1° libero ) 0, Simonato ( 2° libero ) N.E. 1° Allenatore : Soliman, 2° Allenatore : Pettina'.
 
 
FRESKO EST VOLLEY : Caliari 2, Veronese 11, Pozzan 2, Marchi 1, Fantoni 5, Castagna 3, Hueller 17, Martinelli 8, Marinelli 8, Bonaveggi N.E, Gugole N.E, Jankovic ( 1° libero ) 0, Alloro ( 2° libero ) N.E. Allenatore : Ambrosi.
 
 
PARZIALI : 25-15 / 25-22 / 21-25 / 18-25 / 13-15
 
ARBITRI : Antonaci ( Oderzo ), Lian ( Portogruaro 
 
 
 

Nel secondo scontro al vertice, Zane' ne esce con le ossa rotte, buttando alle ortiche la possibilita' di chiudere l' incontro con una vittoria. Gli avversari si presentano con una formazione completamente rinnovata rispetto lo scorso campionato e con ambizioni di promozione.L' inizio della gara e' quello dei migliori per l' Olimpia, tutti i reparti funzionano come un orologio svizzero. I muri dei centrali Ramello e Casalin e le difese del libero Manfron non permettono ai veronesi di accumolare punti.Tutto sembra filare liscio verso una tranquilla vittoria,ma con l' inizio del terzo set Zane' incomincia a spegnersi : i centrali e i laterali sparano fuori, la difesa fa' acqua da tutte le parti e Poletto prende un giallo per proteste.Il Fresko ringrazia e si va' al Tie Break.L' Olimpia sembra avere ritrovato la strada maestra, si cambia campo sul 8 a 4 per i padroni di casa, ma e' solo un' illusione. Gli errori persistono  e i veronesi mettono a segno un break di 5 a 0. Nel finale Zane' schiaccia fuori tre palloni consecutivi, consegnando la vittoria agli ospiti. A complicare questa difficile serata ci si sono messi anche gli arbitri, le loro decisioni non all'altezza del loro ruolo, hanno scatenato numerose proteste. A farne le spese e' stato il nostro schiacciatore Poletto: il giallo nel quarto set e il rosso nel quinto gli costera' la squalifica.