L' OLIMPIA E' BATTUTA IN CASA DALLA CANOTTIERI

Stampa
PDF

 

Squadra in crescita. La Canottieri  piu' esperta porta a casa la vittoria.
 
ZANE  ONGINA PIACENZA 2 ASD OLIMPIA ZANE'          1
 
CANOTTIERI ONGINA PC   3
 
OLIMPIA ZANE': Ballico 12, Poletto 15, Casalin 9, Baggio 11, Alberton 4, Dalla Libera 10, Simonato 0, Roman 0, Manfron (1°L) 0, Brazzale n.e., Sartone n.e., Campagnaro n.e.
1° Allenatore: Soliman Ugo, 2° Allenatore: Pettinà Gianluigi. 
 
Battute punto: 4 Battute sbagliate: 8  Muri punto: 10
 
 
CANOTTIERI ONGINA PC: Merli 1, Botti 16, Bozzon 6, Binaghi 8, Boniotti 15, De Biasi 7, Fortini 0, Giumelli 5, Manfredi 1, Alikaj 3, Tencati (L) 0, Bernardin n.e.
Allenatore: Bruni
 
Battute punto: 3  Battute sbagliate: 7  Muri punto: 8
 
 
PARZIALI: 19-25 / 25-17 / 22-25 / 22-25 
 
ARBITRI: Scolari (VR), Pelucchini (MN)
 

Zane' 10 novembre 2013

Sulla base della classifica attuale, il primo obbiettivo lo abbiamo raggiunto, battendo una rivale alla salvezza il Noleggio Lorini. Resta l' amaro per le tre sconfitte consecutive, ma guardando ancora la classifica abbiamo perso con le prime tre della classe di cui due, il Montecchio e l' Ongina sono le favorite del girone.Dopo due prestazioni poco convincenti, contro la Canottieri Ongina si e' vista in campo un' Olimpia con una marcia in piu'. Gli ospiti si sono portati da subito in vantaggio merito del loro opposto Boniotti e dell' esperto centrale ( ex serie A ) Botti e aiutati dal muro di casa poco convincente, hanno conquistato il primo set. Nel cambio di campo,Soliman da alcune dritte ai suoi e la reazione si vede. La battuta dell' Olimpia mette in difficolta' la ricezione del libero Tencati e i muri di Casalin, Baggio e Alberton chiudono ogni varco. L' Ongina perde ogni sicurezza e Zane' allunga e chiude.Siamo al 3° parziale e la gara riprende, si gioca punto su punto fino al 20 a 20, poi un attacco dei padroni di casa si stampa sul muro avversario riconsegnando fiducia e punti ai Piacentini. La Canottieri chiude il parziale e conquista il 1° punto.L' Ongina da squadra esperta riesce a trovare sicurezza e i time out chiamati da Soliman sul 9 a 12 e 14 a 20 dimostrano che la squadra e' in affanno sopratutto in attacco. La reazione viene nel finale del set i due attacchi e i due muri di Dalla Libera ridanno speranza all' Olimpia ma la coppia Botti e Boniotti chiudono i conti. Sabato prossimo siamo in trasferta a San Bonifacio al PalaFerroli, dove la scorsa stagione si e' disputata la finale di Coppa Veneto vinta dall' Olimpia. L' avversario sara' il Fresko Est Volley, neo promosso e avversario di molte battaglie in serie C.Oggi ci guarda dall' alto dei suoi 9 punti e per i ragazzi di Soliman e' importante ritornare a casa con qualcosa nel sacco per evitare di perdere il contatto con il gruppo di meta' classifica.