ZANE' BATTE IL CONTO ITALIANO

Stampa
PDF

Tabella di marcia rispettata. Smarrimento completo nel 1° set

ASD OLIMPIA ZANE'                    3

CONTO ITALIANO MANTOVA    1
 
OLIMPIA ZANE': Ballico 19, Dalla Libera 16, Roman 6, Casalin 10, Alberton 6, Poletto 1, Simonato 0, Manfron (L) 0, Baggio n.e., Brazzale n.e, Campagnaro n.e.
1° Allenatore: Soliman, 2° Allenatore: Pettinà
Battute punto: 2, battute sbagliate: 6, muri punto: 8
 
CONTO ITALIANO MANTOVA: Speringo 23, Manzoli 10, Nibbio 3, Artoni 8, Loglisi 1, Tognazzoni C. 10, Borgonovi 0, Tognazzoni P. 5, Resta 0, Freddi (1°L) 0, Lotito (2°L) n.e., Pivetti n.e., Gelati n.e. 1° Allenatore: Baldassari, 2° Allenatore: Segala 
Battute punto: 2, battute sbagliate: 8, muri punto: 9
 
PARZIALI: 14-25 / 25-15 / 25-21 / 25-21

ARBITRI: Mollo (RO), Gardoville (VE)

ZANE  CONTO ITALIANO  24 11 13

 

Zane' 24 novembre 2013

L' Olimpia prosegue il suo cammino verso la salvezza, rispettando la tabella di marcia. Vincendo con il Conto Italiano porta a tre le vittorie contro quelle squadre ritenute in base alla classifica abbordabili. E' completo lo smarrimento di tutto il collettivo nel 1° set. Tutto quello di buono che si era costruito nelle ultime due gare e' svanito in pochi minuti di gioco e ai pessimisti lasciava pensare che l' epilogo fosse dei piu' tristi. L' attacco, attualmente la nostra spina nel fianco, non riusciva a trovare dei varchi. In ogni azione le schiacciate di Poletto e  Dalla Libera trovavano l' opposizione degli avversari e il nostro muro non riusciva a bloccare le potenti bordate dell' opposto mantovano Speringo. Il tempo chiamato da Soliman sul 7 a 14 tenta di fermare l' avanzata ospite ma il distacco diventa ancora piu' grande, il tabellone segna 10 a 20. Zane' si arrende e il Conto incassa il 1° set. La svolta viene nel primo punto del secondo parziale. Il muro punto di Dalla Libera sull' opposto Speringo innesca la miccia del pronto riscatto. Ballico va a segno in attacco, il Conto Italiano si insabbia e Zane' chiude. Il 4 a 0 per i padroni di casa all' inizio della terza frazione di gioco, manda in crisi i mantovani. Speringo punto di forza per gli ospiti perde sicurezza in attacco agevolando il lavoro del libero di casa Manfron.L' Olimpia serra i ranghi e incamera il 1° punto. Il vantaggio nell' ultimo set e' ancora dei padroni di casa. Dalla Libera in battuta mette ansia al libero Freddi, rendendo piu' facile il lavoro del muro e della difesa. Con in mano un notevole vantaggio l' Olimpia si lascia rimontare costringendo Soliman a chiamare time out sul 23 a 18, infine l'attacco fuori campo di Speringo consente all' Olimpia di chiudere il conto. Sabato ci aspetta una temibile trasferta a Villafranca contro il Saira Verona, formazione molto esperta che e' riuscita a portare al tie break le due favorite del campionato.