L' OLIMPIA SI INSABBIA A BOLZANO

Stampa
PDF

Zane' perde un'occasione importante. Gli infortuni limitano

il risultato.

AVS MOSCA BRUNO  BZ     3

 
ASD OLIMPIA ZANE'            0
 
AVS MOSCA BRUNO : Andriano 21, Baratto 7, Mosaner10, Bleggi 3, Gaetano 4, Sambucci 9, Sabellini 2, Cescatti ( 1° libero ), Brillo ( 2° libero ) n.e, Folie n.e,Gotsch n.e, Preti n.e Biscozzi n.e. Allenatore : Burattini.
 
Battute sbagliate : 5, battute punto :3, muri punto : 8.
 
ASD OLIMPIA ZANE' : Casalin 8, Ballico 6, Alberton 5, Poletto 9, Brazzale 5, Roman 1, Simonato 2, Mattiuzzi 2, Baggio 0, Campagnaro 0, Manfron ( libero ) 0. Allenatore : Soliman.
 
Battute sbagliate : 4, battute punto : 2, muri punto : 5.
 
PARZIALI : 25-22 / 25-19 / 25-17
 
ARBITRI : Fichera ( TN ), Bernardelli ( TN )
 

BOLZANO OLIMPIA 14 12 12 2

Bolzano 14 dicembre 2013.
 
A esultare alla fine e' il Mosca Bruno che dopo otto gare di stop inizia a camminare e conquista i suoi primi tre punti. Da Bolzano, in ottica salvezza, l' Olimpia doveva tornare con una vittoria, invece si insabbia e perde una grossa opportunita' per staccarsi dalla zona rossa.Soliman arriva in Alto Adige con una squadra in emergenza,(  una conseitudine in questa stagione che non lascia modo di lavorare con continuita' in allenamento) : Sartore fermo per un delicato problema alla schiena, Dalla Libera a casa per impegni personali, Poletto e Baggio tenuti a riposo durante la settimana per problemi fisici e infine Mattiuzzi che rientrava dopo una assenza di due mesi per una infiammazione a un occhio.La gara per i vicentini inizia da subito in salita,il centrale altoatesino Mosaner mette a segno tre muri consecutivi portando il Mosca al primo time out tecnico sul 8 a 3, poi l' Olimpia grazie agli errori dei padroni di casa si riporta in vantaggio ma sul 18 a 16 in suo favore, sbaglia quattro attacchi consecutivi, il Bolzano ci crede e mantiene il vantaggio chiudendo il parziale con un muro punto di Mosaner.Nel 2° set l' Olimpia non mostra nessuna reazione, Ballico in attacco non riesce a mettere la palla a terra i time out sul 13 a 18 e 18 a 24 chiamati da Soliman dimostrano che la squadra non c'e'. L' ultimo set non ha storia, il Mosca Bruno su di giri non lascia spazio agli avversari e impone un distacco incolmabile. Il tempo di Soliman sul 13 a 22 permette di recuperare qualche punto ma troppo pochi per ribaltare il risultato.Ultima settimana prima della pausa natalizia con un altro scontro salvezza, ancora in trasferta contro un' altra formazione che lotta per la salvezza l' Avesani Isola della Scala. L' Olimpia in questa settimana deve lavorare duramente per riuscire a chiudere l' anno con qualche punto in piu' in classifica.