LA SERIE D DELL' OLIMPIA VINCE LA SFIDA AL VERTICE

Stampa
 
ASD OLIMPIA ZANE'                 3
 
CLEAN SERVICE JUVENILIA  1
 
OLIMPIA ZANE' : Brazzale, Carollo, Concato L, Confente, Dal Maso, Dalla Costa, Dalla Libera, Dell' Otto, Manzardo, Migliorin, Munaretto, De Zen ( 1° libero ), Concato M, ( 2° libero ). Allenatore : Filippi.
 
JUVENILIA : Amadio, Citera, Girardin, Longhin, Martello, Mazzarolo, Pesavento, Rampazzo, Tognazzo, Ulgelmo, Zampieri, Schiavo ( 1° libero ), Vitulo ( 2° libero ). Allenatore : Canovaro.
 
PARZIALI : 22-25 / 25-16 / 25-22 / 25-18
 
ARBITRO : Polionato  ( TV )
SERIE D ZANE JUVENILIA  22 03 14
 
Zane' 22 marzo 2014
 
Era una sfida importate quella giocata sabato al Palasport di Zane' tra le due formazioni l' Olimpia Zane' e la Clean Service Juvenilia Padova, compagine che poco piu' di un anno fa fu sconfitta nella finale di Coppa Veneto dalla 1^ squadra di Zane', allora ancora in serie C. Appaiate al 1° posto nel girone A di serie D regionale,la spunta Zane,' dopo una partita entusiasmante, si stacca di 3 punti e con ancora due match da giocare tentera' di mantenere la testa della classifica per ottenere la promozione diretta in serie C. Se le cose andassero male la promozione se la giochera' con i play off.
La gara giocata di fronte a un numeroso pubblico vede nel 1° set la formazione di casa commettere molti errori.L' allenatore Filippi toglie dal campo lo schiacciatore Migliorin e l' opposto Dalla Costa e al loro posto inserisce Brazzale e Concato. La Juvenilia con la buona battuta riesce a mantener il distacco e chiude il parziale. Il ritorno in campo e' tutto dell' Olimpia, la battuta manda in crisi il libero avversario. I tempi dell' allenatrice padovana Canovaro sul 4 a 7 e sul 12 a 19 non hanno effetto e Zane' porta la gara sull' uno a uno. 3° Set molto combattuto. L' Olimpia in vantaggio per 15 a 11 si lascia rimontare e la buona regia del palleggiatore Martello riporta in vantaggio la Juvenilia. Finale giocato con il fiato sospeso: risolve tutto il pallonetto di Migliorin che chiude il set. Il Clean Service subisce il colpo e il nervosismo sale, tanto da costringere l' arbitro a estrarre un rosso indirizzato allo schiacciatore Amadio. Il resto lo fa la buona battuta di casa che chiude i conti.