A ZANE' NON RIESCE IL TRIS.

Stampa
PDF

Goriziani piu' forti. Il libero Mattia Manfron lascia la squadra,

ma non e' un addio.

MANFRON5 OLIMPIA VOLLEY ZANE'     0
 
POL OLYMPIA GORIZIA      3
 
 
OLIMPIA ZANE': Alberton 0, Maniero 9, Baggio 7, Brazzale 3, Manfron (L) 0, Poletto 11, Roman 1, Simonato 0, Ingrassi 1, Ruaro 0, Ballico 3. 1° Allenatore: Pettinà, 2° Allenatore: Cicchellero
Battute punto: 0, battute sbagliate: 6, muri punto: 3
 
 
POL OLYMPIA ZANE': Hlede ne, Pavlovic 0, Rigonat 0, Juren 2, Cavdek (2L) 0, Plesnicar (1L) 0, Kohjanc ne, Lavrencic 3, Vogric 0, Persoglia 19, Terpin 18, Gastaldo 6, Vizin 5. 
1° Allenatore: Marchesini, 2° Allenatore: Makuc
Battute punto: 5, battute sbagliate: 11, muri punto:8
 
SET: 21-25 / 18-25 / 19-25
 
ARBITRI: Fellin (TN), Menegolo (BZ)
 
Nella Foto : Il libero Mattia Manfron
 

mattia 1

 

Dopo due successi consecutivi,l' Olimpia cercava anche il terzo,per chiudere l' andata lontana dalla zona retrocessione. Di fronte la sua omonima Goriziana, rivelazione del campionato, che gara dopo gara conquista punti e si posiziona a sole tre lunghezze dalla prima in classifica, con una gara ancora da disputare contro il Volley Treviso.

L' Olympia quella con la y ha dimostrato di essere un gruppo compatto e ordinato che fa del centrale Persoglia e del laterale Terpin i due punti di forza ( il primo chiude con 19 punti e il secondo con 18 ) giostrati da un abile regista l' alzatore Hlede che manda in piu' occasioni a vuoto il muro dei padroni di casa.
Zane' ha giocato questa partita ospite dell' US Astico ( Palasport di Zane' occupato da altra manifestazione ).Presso il Palasport di Lugo, incitati da un caloroso e numeroso pubblico, riesce a partire in vantaggio. La battuta di Brazzale manda in tilt la ricezione del libero Plesnicar e Zane' va sul 3 a 0 e costringe l' allenatore Marchesini a chiamare il time out. La reazione degli ospite inzia con due ace del centrale Persoglia. L' Olimpia quella con la i mantiene il vantaggio fino al 17 pari, poi quattro muri consecutivi degli ospiti e qualche errore in piu' in attacco per i vicentini permettono ai goriziani di chiudere il primo set.
Poco da dire anche nella seconda frazione di gioco. Zane' poco efficace a muro e sbaglione in attacco lascia il vantaggio ai friulani che con un diagonale di Terpin fanno loro anche il secondo parziale.
Primo punto del terzo set lo sigla con un primo tempo il centrale Persoglia, contestato per un' invasione a rete scatenano le proteste dell' Olimpia ( Maniero rischia il rosso) .I Goriziani non si scompongono e rimangono compatti e ordinati. Pettina' cambia il regista, toglie Alberton e inserisce Ruaro e in seguito cambia Maniero con Ballico. Le redini dell' incontro restano saldamente in mano ai Friulani che chiudono con i tre punti.
Con questa gara l' Olimpia saluta il suo libero Mattia Manfron, che lascia la squadra per motivi di lavoro che lo portano per tutta la settimana fuori dalla nostra Regione. A ricoprire questo ruolo ritorna il Capitano e colonna storica di questa formazione lo schiacciatore Luca Simonato che gia' da Sabato prossimo nel ritorno di Coppa Italia contro il Lorini Montichiari dovra' dare il massimo. In palio per chi vince c' e' l' accesso alla finale a quattro.