ALTRO PASSO VERSO LA SALVEZZA: 3 PUNTI CON LO SLOGA TRIESTE.

Stampa
PDF
Un break di 8 a 0 rilancia l' Olimpia nel 1° Set. Ottima prova
 
di tutto il collettivo.
 
ASD OLIMPIA ZANE'                                3
 
SLOGA TABOR TELEVITA TRIESTE      1
 

OLIMPIA ZANE': Ballico 6, Roman 8, Poletto 19, Ingrassi 0, Brazzale 9, Cappellotto ne, Ruaro 0, Alberton 3, Panizzon 5, Confente ne, Baggio 11, Simonato (L) 0. 1° Allenatore: Pettinà, 2° Allenatore: Cicchellero

Battute punto 5, battute sbagliate 8, muri punto 8
 
SLOGA TABOR TELEVITA TRIESTE: Princi 2, Bolognesi 12, Jeroncic 5, Sosic ne, Ivanovic 10, Sirch 4, Cettolo 21, Privileggi 0, Peterlin ne, Iaccarino 1, Kante 8, Peterlin (L) 0. Allenatore: Jeroncic
Battute punto 4, battute sbagliate 7, muri punto 8
 
PARZIALI: 25-19 / 25-20 / 20-25 / 25-20
 
ARBITRI: Boscaro (VE), Casarin (VE)
 
Zane trieste 28 02 15
 
Tre punti attesi e alla fine arrivati che permettono di allungare e portarsi a quattro lunghezze dalla zona retrocessione.
"Se vogliamo vincere questa gara non dobbiamo tralasciare nessun dettaglio" e' il messaggio dell'allenatore Pettina' dato ai suoi prima dell'inizio dell'incontro. La squadra recepisce e mette sotto scacco la piu' quotata formazione triestina guidata da Jeroncic( ex giocatore di serie A ) che si e' dimostrata poco concreta rispetto alla gara d'andata.
Parte bene lo Sloga, sostenuto dagli attacchi dell'opposto Kante e dal laterale Bolognesi, e si porta sul 6 a 3. La reazione dell' Olimpia e' immediata, Roman e Brazzale forzano la battuta e mettono in difficolta in  piu' occasioni la ricezione avversaria rendendo scontato il gioco. Zane' infila un break di 8 a 0 mai piu' colmato dal Tabor e il primo set e' dei Vicentini. Nel secondo parziale il Trieste frastornato non riesce a sistemare la ricezione, mentre l' attenta difesa del libero di casa Simonato non permette agli ospiti di realizzare attacchi vincenti. Alberton manda a punto tutti gli attaccanti e il primo tempo di Baggio porta il primo punto all'Olimpia.
Lo Sloga Tabor Televita si risveglia, il laterale Cettolo ritrova la via dei punti, costringendo Pettina' sul 1 a 5 a chiamare time out.I ragazzi reagiscono e si riportano a ruota dei triestini 12 a 13. La svolta viene su una battuta ospite del centrale Sirch, per Zane' fuori, che poteva dare il pareggio, ma per il primo arbitro e' dentro. Questo episodio fa perdere il filo ai padroni di casa che subiscono piu' volte la battuta di Sirch. Pettina' toglie dal campo Panizzon non ancora al top per il mal di schiena che lo ha tenuto a riposo per due settimane e inserisce Ballico. Lo Sloga allunga e chiude il set.
Il muro di Roman da' il primo punto del quarto parziale e riaccende la miccia di tutta la squadra. Ballico piazza due pallonetti e mette a terra una diagonale stretta da manuale. Jeroncic prova prima sul 11 a 15 e poi sul 15 a 20 a chiamare tempo, ma la strada di Zane' ormai e' segnata e l' attacco finale di Poletto regala i sospirati tre punti.
Ora l' Olimpia e' attesa, nel prossimo fine settimana, a Cordenons contro il Piera Martellozzo per uno degli scontri chiave per l' obbiettivo salvezza. Entrambe hanno bisogno di vincere: sara' una partita entusiasmante.