SCONFITTI A TESTA ALTA DAL PIU' QUOTATO VILLAFRANCA

Stampa
PDF

Niente " Disfatta di Caporetto " la squadra reagisce bene.

SAN GIORGIO SAIRA VILLAFRANCA  VR   3

 
ASD OLIMPIA ZANE'  VI                             1
 
SAN GIORGIO SAIRA VILLAFRANCA: Ungureanu 2, Ballarini 3, Peslac 8, Speringo 22, Cerpelloni  n.e, Maroldi 7, Conti 9, Conti 9, Da Patro n.e, Modnicki 9, Magalini 8, Zanella 0, Marcone ( 1° L ) 0, Marchesan ( 2° L ) 0. Allenatore : Marconi.
 
Battute punto: 10, battute sbagliate: 10, muri punto: 11.
 
ASD OLIMPIA ZANE': Confente 6, Baggio 14, Roman 5, Ballico 7, Alberton 4, Ingrassi 10, Poletto n.e, Ruaro n.e, Simonato ( L ) 0. Allenatore: Pettina'
 
Battute punto: 4, battute sbagliate: 8, muri punto: 11. 
 
PARZIALI: 25-13 / 20-25 / 25-20 / 25-22
 
ARBITRI: Fascina (PD), Zanon (PD).
 
Villafranca 21 marzo 2015:
 
Partiti da Zane' senza Maniero a casa per impegni familiari, senza Brazzale bloccato a casa per una fastidiosa influenza e con Poletto e Ruaro tenuti in panchina da Pettina' per problemi fisici, per l' Olimpia doveva essere la "Disfatta di Caporetto" invece ne e' uscita una gara piacevole e intensa e se non fosse per un paio di occasioni sprecate nel finale si poteva concluderla al tie break.
Dai primi scambi iniziali si e' visto che questo gruppo rimaneggiato voleva dare il massimo. Confente, Ingrassi e Baggio son efficaci in attacco, ma l' ottima serata dell' opposto di casa Speringo e la buona prova nel primo parziale dello schiacciatore Magalini non danno scampo a Zane' che deve arrendersi.
Nel secondo parziale l' Olimpia accelera la battuta mettendo in difficolta' la ricezione del libero di casa Marcone, il Villafranca si inervoscisce e accumola numerosi errori. L' attacco di Zane' si mantiene costante e un'invasione a rete avversaria regala l' ultimo punto e il set ai vicentini. 
Inizio della terza frazione di gioco nel pieno equilibrio. Scatto in avanti del Saira che si porta sul 12 a 9, ma i tre muri di Baggio riportano in parita' le squadre. Marconi chiama tempo e la squadra incomincia a reagire. L' opposto Speringo, il centrale Modnicki e lo schiacciatore Peslac ritrovano continuita' in attacco e per l'Olimpia non c'e' scampo.
Il due a uno in sfavore di Zane' non scoraggia i ragazzi di Pettina' che riescono a rimanere incollati ai piu' quotati avversari.I tre ace, due di Roman e uno di Ingrassi riaccendono le speranze, ma nel finale l' attacco dell' Olimpia e' debole e questo permette al Villafranca di ricostruire e chiudere.