LE EAGLES VOLANO SU ZANE'.

Stampa
PDF

Gara difficile e nervosa. Tre rossi fantasma.

Zane Eagles ASD OLIMPIA ZANE'  VI                 2
 
VOLLEY EAGLES MIRANO   PD    3
 
OLIMPIA ZANE': Confente 3, Ballico 15, Poletto 19, Casalin 2, Baggio 10, Munaretto12, Vallortigara 1, Brazzale 6, Alberton 1 Ruaro n.e, Roman n.e, Manfron (1°L) 0, Simonato (2°L) n.e. 1° Allenatore: Cecchinato, 2° Allenatore: Burato.
 
Battute punto: 3, battute sbagliate: 11, muri punto: 8.
 
VOLLEY EAGLES: Salmaso 0, Rotondi n.e, Galtarossa 7, Mario 14, Trovo' 1, Signoretti 13, Baldin 1, Artuso 11, Milani 12, Pometto 4, Dainese (L) 0. Allenatore: Baldin
 
Battute punto: 4, battute sbagliate: 5, muri punto: 18.
 
Parziali: 20-25 / 22-25 / 25-23 / 25-17 / 11-15
 
Arbitri: Scapinello (TV), Paone (TV)

 

Zane' 31 Ottobre 2015:
Le aquile hanno volato alto a Zane' e si sono portate nel nido due punti importanti. All'Olimpia resta un punto, sofferto e mal gestito e se in piu' ci mettiamo la scadente prestazione della coppia arbitrale,piu' attenti a sanzionare il contorno, che a giudicare le fasi di gioco, la frittata e' fatta. Partenza lenta per entrambe le formazioni, si resta a ruota fino al 10 pari poi Zane' tenta l' allungo e si porta a 12. Da questo momento le Eagles prendono il volo: Signoretti, Milani e Artuso, mettono un break di 6 a 0, fatale per l'Olimpia che non riesce a riprendersi e perde il set.Le cose non vanno bene nemmeno nel secondo. Il muro dell'Olimpia non ferma gli attacchi avversari, mentre l' attacco di casa trova sempre pronta la difesa del Mirano.Gli animi si scaldano e gli arbitri ci mettono del loro da entrambi le parti e sul 14 a 19 per le Eagles parte il primo cartellino rosso fantasma per proteste(con molti punti di domanda) in direzione dell' opposto di casa, Ballico. Il parziale non cambia strada e il preciso schiacciatore Milani con un bel diagonale chiude il set.Le aquile vanno troppo veloci e la stanchezza si fa sentire, l'Olimpia ritrova il muro e la concentrazione.Testa a testa finale,con l'Olimpia che si porta sul 22 a 20 grazie a due muri consecutivi di Baggio e Poletto, ma sul risultato di 23 a 21 arriva il secondo rosso fantasma indirizzato al coach Cecchinato per alcune contestazioni (per noi civili) nei confronti del secondo direttore di gara su un' invasione avversaria.Punto agli avversari e set che va sul 23 a 23.Un' azione positiva dell' Olimpia e un' invasione a rete avversaria portano la gara sul 2 a 1.Nel quarto set le aquile volano piu' basso e la locomotiva Olimpia riparte. L'allenatore del Mirano Baldin ( con trascorsi in Serie A a Schio come alzatore) toglie dal campo lo schiacciatore Signoretti e mette Trovo' pizzicato piu' volte dalla battuta di casa, diventa per Zane' una miniera di punti. Baldin prova con ii tempo sul 15 a 22 a fermare i vicentini, ma ormai la strada e' segnata verso il tie break.Quinto set palpitante con Zane' sempre a rincorrere. Ma l' ultimo colpo di scena arriva sul punteggio di 8 a 10, Il secondo arbitro da' un' invasione a rete al palleggiatore di casa Alberton (per noi inesistente) e dopo la protesta del giocatore(per noi civile) arriva il terzo rosso fantasma. Le Eagles non stanno a guardare e si alzano in alto verso la vittoria.