ZANE' SBROGLIA LA MATASSA SOLO AL TIE BREAK

Stampa
PDF

Zane' a corrente alternata.

Agora  Olimpia 8 11 15
AGORA'  VENEZIA VOLLEY   2
 
ASD OLIMPIA ZANE'               3
 
AGORA' VOLLEY: Salviato 7, Vighesso 8, Mioli 25, Breda 1, Shadi 0, Nigris 18, Semenzato 0, Basso 5, Frezza n.e, Roccabella 1, Manente 12, Comellato(2°L) n.e, Fornasini (1°L) 0. Allenatore: Visentin.
 
Battute punto:5, battute sbagliate: 13, muri punto: 14
 
OLIMPIA ZANE': Brazzale 7, Casalin 12, Ballico 14, Poletto 10, Baggio 15, Alberton 5, Vallortigara 16, Roman n.e, Munaretto n.e, Ruaro n.e, Confente n.e, Manfron (1°L) 0, Simonato (2°L) n.e. 1° Allenatore: Cecchinato, 2° Allenatore: Burato.
 
Battute punto: 7, battute sbagliate:15, muri punto: 14
 
Parziali: 25-23 / 20-25 / 25-18 / 24-26 / 19-21
 
Arbitro: Callegari.
 
Favaro Veneto  08 Novembre 2015
 
Sospiro di sollievo alla fine del tie break per Zane' che riesce a portare a casa i due punti e ringrazia il centrale Nigris, che spara fuori il primo tempo, decisivo per chiudere la gara sul 3 a 1 . E pensare che l'incontro era iniziato nel migliore dei modi: ricezione, battuta e attacco sempre vincenti, avevano portato l'Olimpia sul 8 a 2 e poi sul 17 a 10. Il tutto sembrava portare ad una facile conclusione, ma in battuta per i padroni di casa ci va il palleggiatore Salviato, la ricezione vicentina salta e tutto il gioco va in tilt.L' Agora' ci crede e mette un break di 7 a 0. Protagonisti del set e della serata sono il centrale Nigris e l'opposto Mioli, dall' altra parte rispondono Ballico e Poletto e solo nel finale la spuntano i veneziani. Zane' non si demoralizza e rientra in campo motivato. La battuta e' il fondamentale che permette all'Olimpia di guadagnare punti.A meta' del set Cecchinato toglie dal campo l'opposto Ballico non ancora al top per i postumi influenzali e inserisce Vallortigara. Zane' mantiene il vantaggio e con un ace di Alberton chiude il parziale.Cambio di fronte nella terza frazione di gioco, aiutati dagli errori degli ospiti, i veneziani mantengono il vantaggio e conquistano il primo punto.Nel quarto set entrambe le formazioni vanno a corrente alternata, il finale favorisce l'Olimpia che ai vantaggi si porta al tie break.Zane' parte bene e mantiene il vantaggio e i tempi chiamati da Visentin sul 10 a 12 e sul 10 a 13 fanno pensare che la gara sia ormai alla fine, ma alcuni errori in attacco dell'Olimpia portano le squadre sul 13 pari ed ha inizio la lunga maratona.I continui cambi di fronte favoriscono gli ospiti che con un attacco fuori del veneziano Mioli chiudono la gara.   

--