SULLE RIVE DEL PO LA FAIZANE' METTE A SEGNO IL SESTO SUCCESSO

Stampa
PDF

6^ vittoria consecutiva e 3° posto in solitaria.

PAL.OCCHIOBELLO  RO   1

FAIZANE'  VI                       3
 
PAL. OCCGHIOBELLO: Luchin n.e, Panpolini 9, Turolla n.e, Fornasiero 0, Lazzari 25, Barotti 5, Pavanello 0, Bellinati 2, Roccatello 7, Ravagnan 4, Martello (L) 0. Allenatore: Benini.
 
Battute punto: 7, battute sbagliate: 9, muri punto: 2.
 
FAIZANE': Vallortigara 17, Baggio 11, Confente 7, Munaretto 5, Poletto 9, Roman 0, Alberton 5, Ruaro 0, Simonato 0, Casalin n.e, Manfron (L) 0. 1° Allenatore: Cecchinato, 2° Allenatore: Burato.
 
Battute punto: 2, battute sbagliate: 14, muri punto: 9.
 
PARZIALI: 25-27 / 19-25 / 25-18 / 17-25
 
ARBITRI: Gioia (VR)
Occhiobello FAIZANE  30 04 16
Occhiobello 30 aprile 2016
 
Con una giornata d'anticipo ilo campionato ha già emesso il suo verdetto,Cornedo e Eagles ai play off, mentre per la FAIZANE' il terzo posto in solitaria.Zane' non entra nella fase promozione ma in questa ultima parte del campionato e' un continuo crescendo di successi. Il sesto della serie e' arrivato con la vittoria in trasferta contro la Pal. Occhiobello in piena lotta salvezza.
L'Occhiobello deve dare il meglio di sè e l'inizio del primo parziale è tutto loro.L'opposto Lazzari mette a terra un bel po di bombe, mentre il servizio e l'attacco di Zanè non vanno a segno. Cecchinato corre ai ripari e sul 5 a 10 chiama tempo, la squadra reagisce e inizia la rimonta. La difesa del FAI fa la differenza in particolare quella del libero Manfron e l' aggancio avviene sul 15 a 15. Entrambe le formazioni giocano a stretto contatto fino ai vantaggio, infine il diagonale vincente del laterale Confente regala il primo set a Zanè.
Secondo parziale senza particolari emozioni. L'alzatore Alberton riesce a mandare a punto tutti gli attaccanti, mentre la squadra di casa si affida molto sul suo opposto che fa il bello e il cattivo tempo regalando molti punti ai vicentini. La FAI gestisce il vantaggio e chiude.
L'Occhiobello non può mollare e nella terza frazione di gioco spinge sull'acceleratore. Lazzari e' piu' preciso in attacco e i cinque ace presi dall'Olimpia non lasciano scampo.Cecchinato da respiro all'alzatore Alberton e inserisce Ruaro,ma il divario di cinque sei punti non viene mai colmato dalla Fai che lascia il set ai Rodigini.
La FAI non demorde e nell' ultimo set non commette errori, mentre l'Occhiobello butta alle ortiche un'infinita' di attacchi, troppi per riportarsi in corsa e la gara si chiude in favore di Zanè.