FUOCO E CUORE BATTONO IL KUADRIFOGLIO

Stampa
PDF

L'ottima prestazione fa dimenticare l'emergenza.

KUADRIFOGLIO VOLLEY CAMPODARSEGO  PD   0

FAIZANE'  VI                                                                3
 
KUADRIFOGLIO : Zorzi 5, Bonotto 3, Negri 9, Girlanda 10,  Virgili 2, Bellinato 6, Mazzuccato 0, Martignan n.e, Friso n.e, Baesso 2, Dante n.e, Daverio (1°L) 0, Dusine (2°L) 0. Allenatore: Santangelo.
Battute punto: 5, battute sbagliate: 8, mri punto: 5.
 
FAIZANE' : Roman 4, Poletto 13, Dalla Fina n.e, Simonato 0, Rebeschini 2, Munaretto 0, Casalin 10, Dalla Costa n.e, Filippi 2, Ballico 13, Panizzon 3, Manfron (L) 0, Dalla Libera (2°L) n.e. 1°Allenatore: Soliman, 2°Allenatore: Pettinà.
Battute punto: 4, battute sbagliate: 6, muri punto: 10.
 
PARZIALI: 21-25 / 16-25 / 23-25
 
ARBITRO: Yahmadi (VR), Gioia (VR).
Kuadrifoglio  Zanè  11 02 17
 
Fiumicello 11 febbraio 2017
 
"Dalle stalle alle stelle" recita un noto proverbio che calza bene al FaiZanè.Dopo la brutta partita fatta sette giorni fa,contro il Kuadrifoglio sfodera una prestazione magistrale.A Fiumicello, Zane' arriva ancora in emergenza, con i due schiacciatori Confente e Brazzale assenti, al loro posto si riconferma il centrale Roman sostenuto nei momenti di difficolta' dal veterano Panizzon.
Nel primo set la buona battuta dell'Olimpia mette in apprensione la ricezione del laterale Baesso e il gioco è fatto. Il Fai mantiene il vantaggio e chiude con un attacco di Ballico.
Nel secondo parziale il Fai parte male e regala tre punti agli avversari sbagliando tre battute consecutive. Il 5 a 2 non scompone i ragazzi di Soliman che riprendono i padovani sul 5 a 5, poi è un continuo crescendo.Il nervosismo dei padroni di casa inizia a salire e per le continue proteste lo schiacciatore Negri si prende un rosso. I muri di Casalin e le battute di Roman costringono l'allenatore Santangelo sul 7 a 16 a chiamare tempo.L'Olimpia è gasata, le difese di Manfron tolgono ogni speranza agli avversari ed è ancora Ballico a chiudere il set con un bel muro.
Santangelo prova un'altra tattica e rivoluziona la squadra:fuori il palleggiatore Virgili e dentro Mazzuccato, esce il laterale Baesso pizzicato piu' volte dalla battuta ospite e al suo posto sale Bellinato. C'è spazio anche per il secondo libero Dusine che sostituisce Daverio.Il cambio ha il suo effetto e ora a soffrire sono i vicentini che vanno sotto 6 a 11.Questa sera il fuoco c'è e il cuore batte a mille e lentamente Zanè si riprende lo svantaggio. La battuta ritorna insidiosa e in attacco sale in cattedra Capitan Poletto. L'aggancio avviene sul 12 pari, poi l'Olimpia ritorna a correre , solo nel finale il Kuadrifoglio si avvicina, ma il sigillo lo mette Poletto con un stupendo diagonale.