IL FAIZANE' DOMA L'OSTICA ASTRA VOLLEY

Stampa

Altra prova di carattere della "Sporca Dozzina". Rientra nel

gruppo dopo un lungo infortunio Daniele Confente.

ASTRA VOLLEY   PD    1

FAIZANE'  VI                  3
 
ASTRA VOLLEY: Buruiana 0, Milan 0, Barbieri 7, De Luca 20, Zamprogna 0, Campagnaro 3, Nodari 4, Doro 16, Cappellaro n.e, Vettore 7, Berti (1°L) 0, Scorziero (2°L) 0. Allenatore: Toso.
Battute punto: 6, battute sbagliate: 13, muri punto. 6.
 
FAIZANE': Roman 11. Poletto 18, Dalla Fina 0, Brazzale n.e, Confente n.e, Rebeschini 4, Casalin 14, Dalla Costa n.e, Filippi 3, Ballico 12, Manfron (L) 0. 1° Allenatore: Soliman, 2°Allenatore: Pettinà.
Battute punto: 3, battute sbagliate: 16, muri punto: 9.
 
PARZIALI: 25-19 / 26-28 / 20-25 / 22-25
 
ARBITRI: Callegari (TV), Bruno (TV).
FAIZANE  6
San Giorgio in Bosco 18 marzo 2017:
"Quella Sporca Dozzina" colpisce ancora.Completata con il rientro di Daniele Confente,fermo da più di due mesi per un infortunio domestico che gli ha reciso un tendine della mano,porta a casa una vittoria sofferta,contro un'avversario molto ostico.L'Astra Volley di San Giorgio in Bosco, dell' ex alzatore Campagnaro, quarta forza del campionato con due gare in meno, (all'andata corsara a Zane' si è portata a casa tre punti pieni) ha messo sotto scacco più volte il FaiZanè.
Inizio sotto tono per il Fai che subisce in più occasioni l'entusiasmo dei padroni di casa. Molti gli errori in battuta e in ricezione subiamo la battuta in salto dell'opposto De Luca. Soliman ferma il gioco sul 11 a 15, il time out non ha effetto e l'Astra continua la sua marcia.Con l'ace finale dell'ex Campagnaro si chiude il parziale.
Il Fai ritorna in campo e piazza un 2 a 0 ripreso e superato in breve tempo dall'Astra. Campagnaro serve in continuazione l'opposto De Luca e il laterale Doro, Zanè è in difficoltà.A metà del set esce il carattere della "Sporca Dozzina". Un muro di Casalin e uno di Rebeschini riaccendono la gara portandola ai vantaggi.Ballico piazza il pallonetto vincente che riapre la partita.
Il San Giorgio non molla l'osso, ma la svolta viene dalla battuta del FaiZanè fino ad ora sotto tono. A farne le spese il libero Berti che subisce molti punti, prontamente cambiato dal coach Toso con il secondo libero Scorziero.Il vantaggio di 4 punti (20 a 16) permette a Zanè di gestire il parziale. Il mani-fuori dell'alzatore Filippi porta il primo punto al Fai.
Nel quarto set il FaiZanè subisce il ritorno dell'Astra. Per due volte è costretto a rimontare, prima sul' 8 a 4 e poi sul 12 a 8. Il pareggio arriva sul 14 pari e da questo momento è un continuo crescendo. La difesa sotto stretta sorveglianza del libero Manfron e le battuta di Dalla Fina,Roman e Filippi calmano l'entusiasmo avversario fino alla schiacciata fuori del laterale Doro che dà la vittoria all'Olimpia.