IL FAIZANE' SI PRENDE TRE SBERLE DAL PORTOGRUARO

Stampa
PDF

Zanè con poco fuoco in corpo. Perso il primato in classifica.

ballico 1 FAIZANE'  VI                                            0
 
DIAGNOSTICA 53 PORTOGRUARO  VE    3
 
FAIZANE' : Roman 6, Poletto 14, Dalla Fina 0, Brazzale 0, Confente n.e, Rebeschini 7, Casalin 7, Dalla Costa n.e, Filippi 1, Ballico 13, Manfron (L). Allenatore: Soliman.
 
Battute punto: 2, battute sbagliate: 9, muri punto: 5.
 
PORTOGRUARO : Milan 6, Pilot 1, Biasion 1, Bottosso11, Lian 3, Zoia 0, Piovesan 6, Boz 13, Paganin 10, Bertacche (L). Allenatore : Pilot 
 
Battute punto: 5, battute sbagliate: 10, muri punto: 5.
 
PARZIALI: 17-25 / 19-25 / 31-33
 
ARBITRI: Tovinella (PD), Barbieri (PD)
 
Nella foto: Luca Ballico
 
 
Zane' 8 aprile 2017
Doveva essere la gara che metteva fuori gioco il Portogruaro dalla competizione per il primo posto, invece il FaiZanè si prende tre sberle da una squadra giovane e con un entusiasmo da vendere.
Il primo set parte male, il FaiZanè con poco fuoco in corpo e poco incisivo in attacco,si fa sorprendere dai veneziani.L'alzatore Biasion smista i palloni a tutti gli attaccanti che puntualmente vanno a segno. Soliman prova a interrompere in due occasioni sul 13 a 19 e sul 14 a 23 la scia positiva degli avversari ma questo non da nessun cambiamento e il primo parziale è del Portogruaro.
Il secondo set segue la strada del primo, subiamo in ricezione la battuta avversaria e a rete il muro è ballerino, mentre l'attacco resta sotto tono. I tre muri del centrale Paganin portano gli ospiti sul 17 a 12, Zanè si lascia andare e il primo punto della serata lo incassano i veneziani.
Nell'ultima frazione di gioco il primo pareggio della gara avviene sul 5 a 5 da questo momento esce la squadra operaia che inizia ad allungare. Ballico, Poletto e Roman ritrovano continuità in attacco. I tempo di Pilot sul 11 a 14 ci fa capire che il Portogruaro sta perdendo terreno e il successivo infortunio alla caviglia del laterale Piovesan mette in crisi tutta la squadra. Pilot sul 16 a 20 chiama il secondo tempo e per Zanè sembra profilarsi un finale roseo. Ma non è così. Il Portogruaro si ricompatta, sbaglia poco, mentre il Fai pasticcia e si fa riprendere sul 23 pari. Da questo momento inizia la roulette dei vantaggi finita sul 33 a 31 con un ace del laterale Lian.
Per la griglia definitiva dei play off bisogna aspettare l'ultima gara del campionato.