ALLA 1^ DEI PLAY OFF IL FAIZANE' PERDE E CHIUDE LA STAGIONE

Stampa
PDF

Zane' affaticato lascia il Pass al Paese.Capitan Poletto

trascinatore. Coppia arbitrale da dimenticare.

FAIZANE'  VI                                2

THERM-IS VOLLEY PAESE  TV    3
 
FAIZANE': Roman 9, Poletto 25, Dalla Fina 0, Brazzale 0, Confente 0, Rebeschini 6, Casalin 10, Cappellotto n.e, Dalla Costa 5, Filippi 0, Ballico 9, Manfron (1°L) 1, Simonato (2°L) n.e. Allenatore: Soliman
 
Battute punto: 4, battute sbagliate: 12, muri punto: 12.
 
THERM-IS VOLLEY: Betto 0, Brunetta 1, Caddeo 15, Ceccon 6, Manente 3, Mattiuzzi 8, Pin 2, Prata 10, Ribon 17, Sartor 0, Moli (L) 0. Allenatore: Solivo.
 
Battute punto: 3, battute sbagliate: 8, muri punto: 10.
 
PARZIALI: 23-25 / 25-23 / 25-23 / 22-25 / 13-15
 
ARBITRI: Badan (PD), Maran (PD).
FaiZane  2016 2017
Zanè 29 Aprile 2017
Passo falso alla prima dei Play Off del FaiZanè che chiude amaramente questa stagione sportiva. Zane' cade in casa contro il Therm-is Volley Paese 5^ classificata nel girone A, formazione che ha avuto un'annata travagliata ma arrivata in terra vicentina con la voglia di riscattarsi e di dimostrare tutto il suo valore.Per l'Olimpia solo qualche fiammata il resto lo fa da padrona la stanchezza e le poche idee.
Soliman parte con Poletto e Roman a lato, al centro Casalin e Rebeschini, in palleggio Filippi, libero Manfron e opposto Dalla Costa al posto di Ballico tenuto in panchina per un attacco influenzale che lo ha costretto a fermarsi per tutta la settimana. La gara si fa dura da subito, una grossa mano la da anche la coppia arbitrale da subito in affanno e a condurla è il Paese spinto dai due laterali Ribon e Ceccon.Sul 21 a 23 Soliman per proteste si prende un giallo e il tutto è chiuso dal pallonetto di Ribon.
La ripartenza non è delle più facili, il Fai fatica molto sia in ricezione che in attacco e va subito sotto 3 a 7. Poletto massacrato in ricezione si prende sulle spalle tutta la squadra e inizia la rimonta. Il pareggio arriva sul 12 a 12 e il primo punto del vantaggio lo sigla Poletto 13 a 12. Solivo chiama tempo e Soliman prova la carta Ballico al posto di Dalla Costa. Il parziale resta in equilibrio fino alla fine, il diagonale vincente di Poletto che mette fine al set, ridà fiato alla squadra.
Zanè non si sblocca e anche nella terza frazione di gioco è costretto ad inseguire.Soliman ferma il gioco 5 a 9 e la fiammata arriva. Casalin piazza tre muri vincenti sufficenti per gestire il parziale fino al pallonetto di Roman che porta il FaiZanè sul 2 a 1.
Nel quarto set Zanè mantiene l'equilibrio con gli avversari fino al 10 pari, poi la fatica si fa sentire, ricezione e difesa vanno in affanno e questo apre la strada agli attacchi di Ribon e Caddeo che portano il Therm-is al tie break.
Ultimo parziale pieno di colpi di scena. A condurre è sempre il Paese 6 a 3. Una decisione arbitrale contestata da Zanè procura un rosso all'alzatore Filippi e il Therm-is guadagna un punto 7 a 3. Il Fai reagisce e al cambio di campo si riporta sotto 6 a 8.Ma le emozioni non finiscono, sul 10 a 9 per il Paese altra protesta nei confronti degli arbitri dei padroni di casa e a farne le spese è il centrale Casalin, anche lui sanzionato con un rosso.Il tutto ridà la carica ai padroni di casa che si riportano in parità con un attacco di Ballico 12 a 12.Il finale è tutto del Paese che con il solito Ribon chiude la gara con una vittoria inaspettata.
Si chiude una stagione travagliata da infortuni e malattie che hanno compromesso il rendimento in campo. Un ringraziamento va a tutti i giocatori e in particolare all'allenatore Soliman,che con costanza e pazienza è riuscito a portare il gruppo ad un traguardo inaspettato.