IL FAIZANE' BATTE IL JUNGHEINRICH E MANTIENE LA VETTA

Stampa
PDF

Settimana difficile. Il gruppo ci mette il cuore e batte la "bestia

nera".

FAIZANE'                                   3        

JUNGHEINRICH  LOREGGIA   1
 
FAIZANE' : Roman A. 0, Poletto 13, Vallortigara 0, Manzardo n.e, Confente n.e, Rebeschini n.e, Roman F. 31, Casalin 9, Baggio 11, Miogliorin 7, Niero 4, Manfron (L) 0. Allenatore: Soliman 
 
Battute punto: 3, battute sbagliate: 9, muri punto: 8
 
JUNGHEINRINCH : Parolin 14, Trolese 0, Pinton 0, Gazzola 4, Munari 0, Finco 10, Chinellato 17, Pagliarin 5, Minervini 6, Santinon 0, Tomasello 2, Andriolo (1°L) n.e, Giora(2°L) 0. Allenatore: Zoppello.
 
Battute punto: 6, battute sbagliate: 4, muri punto: 8.
 
Parziali: 25-22 / 25-18 / 20-25 / 26-24
 
Arbitri: Paone (VE), Bonetto (VI)
manfron 10
 
Zanè 25 novembre 2017
Settimana molto difficile quella che ha preceduto l'incontro con il Loreggia: Baggio fermo per un dolore al collo, Casalin con la schiena bloccata, Rebeschini con i postumi di una distorsione alla caviglia e Capitan Poletto con la schiena indolenzita.Sul viso di Soliman la preoccupazione si vedeva e nel prepartita ha ribadito più volte, che in queste situazioni deve uscire lo spirito di squadra. Il gruppo risponde e sforna una prestazione degna della posizione che occupa in classifica.
1° Set: come prevedibile il Fai ci impiega un po' di tempo ad entrare in partita e subisce gli attacchi degli avversari in particolare dell'opposto Chinellato. Soliman sul 2 a 8 chiama tempo e chiede ai suoi di avere pazienza e di giocare punto su punto. Da questo momento la mentalità operaia che ha sempre contraddistinto questa formazione esce allo scoperto. Niero saggiamente tiene a riposo gli infortunati e carica tutti i pesi sul laterale Filippo Roman, il giovane non delude e la rimonta ha inizio.Il pari arriva sul 21 a 21 e il pallonetto di Niero regala il vantaggio. Zanè non si ferma e continua la sua corsa fino all'attacco finale di Filippo Roman che con i suoi 12 punti realizzati chiude il parziale.
2°Set: è ancora il Jungheinrich a condurre il gioco, le battute dell'alzatore Gazzola e gli attacchi degli esperti Parolin e Chinellato rimettono sotto la formazione di casa, il time out di  Soliman sul 7 a 11 ferma l'esuberanza avversaria. Il rientro in campo è tutto del Fai: Niero rimette in gioco gli infortunati e lentamente arriva anche il pareggio con un ace di Poletto, 11 a 11. La corsa continua fino alla piazzata di Poletto che mette fine al set.
3° Set: l'inizio è come nei due precedenti con il Loreggia a condurre trascinato dai due giocatori più rappresentativi : Chinellato e Parolin. Dall'altra parte della rete gli attacchi dei padroni di casa non hanno effetto e il Jungheinrich mantiene il vantaggio e chiude con l'attacco dell'opposto Chinellato.
4° Set: i problemi avuti in settimana si fanno sentire, il FaiZanè, scarico, subisce i punti avversari e Soliman interrompe il gioco sul 3 a 7 e subito dopo sostituisce l'opposto Migliorin con Vallortigara. La marcia del Loreggia continua, Soliman chiama un altro cambio, esce il centrale Casalin ed entra Alberto Roman,la ruota inizia a riprendere velocità. Baggio mette a segno tre muri e l'attacco riprende vigore. L'aggancio avviene sul 21 pari e da questo momento si gioca punto su punto fino all'attacco finale di Filippo Roman. Complimenti a questa squadra operaia.
Ora ci attende un altro scontro importante, sabato prossimo in casa del Veneto Gas Bibione terza in classifica e tra le pretendenti al passaggio.