FAIZANE' PROMOSSO ALL'ESAME DI MATURITA', BATTE IL KIOENE!

Stampa
PDF

Altro giro ed altra vittoria per la squadra di Soliman che si impone sul proprio campo per 3-1 nei confronti dei giovani del Kioene Padova. Vittoria che vale il distacco in classifica, le squadre erano appaiate a 23 punti al fischio di inizio. Tre punti molto preziosi che avvicinano ulteriormente il traguardo salvezza. Poletto e compagni vendicano la sconfitta al tiebreak patita all'andata e si godono un momento davvero ottimo. Partita abbastanza combattuta in realtà, gli ospiti fanno vedere buone cose miste a qualche disattenzione, dovuta anche alla giovane età. Un set a testa per aprire il match, buon Faizanè, ma la risposta patavina impressiona, anzi colpisce l'appannamento di casa che non lascia presagire spiragli sul finire del secondo parziale. L'inizio di terzo accuisce un po' questa sensazione, ma poco dopo l'Olimpia trova la grinta giusta per reagire ed incamerare in fila terzo e quarto set, lasciando di fatto poca possibilità di replica agli ospiti. Battuta in ombra per i blu-verdi, parecchi errori al servizio soprattutto nella prima parte. Non eccezionale neanche l'avversaria a dire la verità, la quale però incamera qualche ace in più. In generale Faizanè è promossa ed accoglie i tre punti, prossimo impegno sul campo del Monselice, seconda della classe.

FAIZANE'  VI          3

KIOENE PADOVA   1

OLIMPIA FAIZANE' : Roman A., Poletto 10, Vallortigara, Rebeschin, Roman F. 9, Casalin, Baggio 7, Migliorin, Kosmina 15, Zorzi, Niero 7, Piazzetta 8, Manfron (1°L), Simonato (2°L). All. Soliman, 2° All. Pettinà

Battute Punto: 5 Battute Sbagliate: 17 Muri Punto: 4

KIOENE PADOVA : Guidotti, Longo, Gottardo, Marzolla 1, Ferrato 4, Bottolo 18, Merlo 14, Fusaro 10, Migliorin 6, Bellomo, Pasinato, Salmaso 1, Rizzi (1°L), Cogo (2°L). All. Cecchinato.

Battute Punto: 7 Battute Sbagliate: 14 Muri Punto: 6

Parziali: 25-23 | 19-25 | 25-21 | 25-19

Spettatori: circa 100

zanè kioene 3 3 19  2

1° Set: Partenza ad handicap per l'Olimpia che vede gli ospiti partire molto forte, Bottolo trova tre ace nelle prime battute, il muro di Merlo vale addirittura il 2-9 Riordina le idee Faizanè che inizia a orchestrare la rimonta, il piazzato di Poletto vale il 6-10, l'ace di Kosmina il 9-11, rimonta compiuta con l'attacco di Roman sul 12-12. Sembra fatta ed invece il Kioene risponde colpo su colpo, tenendo il vantaggio tra l'una e le due unità fino al 18-20. Piazzato di Niero e doppio errore ospite valgono il 21-20 e primo vantaggio nel set e nel match per Zanè. Ace del sopracitato Niero, 23-21, risponde padova che però sbaglia in battuta e consegna il 24-22. Decisivo l'attacco di Kosmina per il 25-23 finale.

2° Set: Secondo parziale che sa già da bivio partita, inizio favorevole ai padroni di casa, il muro di Piazzetta vale il 4-2. Fusaro e Merlo rispondono, attacco del secondo per l'8-8. L'errore in battuta di Migliorin junior, fratello del nostro Mattia, vale il 10-9 che coincide però con l'inizio del parziale ospite. Ace di Merlo e 10-15. Distanza marcata e difficile da ricucire, 13-18 con l'attacco di Roman, 16-21 col piazzato di Niero, Zanè non riesce a rientrare, anzi Padova alza anche i colpi sul finire, il piazzato di Migliorin vale il 19-25, un set pari.

 3° Set:Inerzia che sembra soffiare nettamente nelle vele ospiti, Soliman tasta sapientemente i suoi, anche se l'inizio di terzo parziale non sembra ben augurante. 0-3 a freddo poi ricucito sul 4-4 grazie al muro di Kosmina. Torna avanti il Kioene, doppio ace del solito Bottolo, miglior marcatore alla fine con 18 punti, 4-7 il parziale. Tira e molla che continua, Zanè impatta sull'8-8. Muro di Baggio e primo vantaggio nel set per Zanè, 9-8. Da qui i padroni di casa non andranno più sotto riuscendo piano piano ad allungare. Kosmina firma il 16-13, ma gli errori in attacco vedono rientrare Padova sul 18-18. Nuovo allungo di casa, Niero per il 22-19, subito seguito da due piazzati proprio dell'alazatore di casa, errore in attacco di Salmaso che consegna il set a Zanè, 25-21. Tiebreak assicurato.

4° Set: Zanè chiamato all'esame di maturità, bivio partita decisivo, serve un set convincente per portare a casa la posta completa. Missione compiuta dai ragazzi di casa. Ace ed attacco di Roman, 4-2. Ace di Piazzetta e attacco Poletto, 8-3. Prova a ricucire Padova per rimanere nel match, ma Zanè gestisce bene e trova la forza per allungare, chiudendo di fatto i discorsi. Poletto e Kosmina firmano il 14-6. Otto lunghezze da gestire, piccolo sussulto ospite, Fusaro e Ferrato firmano il 21-17 dimezzando il sopracitato gap. Non si scompone l'Olimpia, doppio muro decisivo, prima Piazzetta, poi Poletto chiudono la pratica sul 25-19.