CONTRO IL FAIZANE' IL MOTTA TROVA I TRE PUNTI

Stampa
PDF

Zanè vende cara la pelle contro un Super Motta.

Si interrompe la super streak dei ragazzi di Soliman che si fermano a ben 11 risultati utili consecutivi, nove vittorie, delle quali quattro al tiebreak e due passi falsi al quinto set. E' servita la miglior squadra del 2019 per fermare Poletto e compagni, il Motta sta viaggiando ad un gran ritmo, il miglior bottino del girone di ritorno è proprio il loro. Vittoria fondamentale per gli uomini di Barbon, in piena corsa per le piazze playoff. Contesa molto equilibrata quella del PalaZanè, i padroni di casa non si mostrano appagati dell'obiettivo stagionale già raggiunto e provano in tutti i modi a tenere testa agli ospiti. Motta trascinato da Albergati e Saidene. Primi due set molto equilibrati, leggerissima predominanza Motta, ma Zanè riesce a più riprese a mettere la testa avanti. Decisivo l'attacco ospite nei momenti clou. Zanè non ci sta e trova un gran terzo set con il vantaggio trovato sul 5-4 iniziale e mai più lasciato. Quarto e risolutivo set dove i ragazzi di Soliman provano a portare all'ennesimo tiebreak stagionale (già dieci i disputati) la partita. Non è d'accordo Motta che trova il modo di mettere in ghiaccio la contesa nella pancia del periodo. Si chiude come detto 3-1 per Motta, la quale attende con ansia il risultato di Porto Viro-Monselice, le altre due contenders per il campionato. Zanè che nell'ultima trasferta stagionale andrà proprio nel rodigino sul campo della capolista, per poi chiudere la stagione in casa con Udine.

OLIMPIA FAIZANE' [1]: Roman A., Poletto 11, Simonato, Vallortigara, Rebeschini, Roman F. 16, Baggio 8, Kosmina 16, Zorzi, Niero 5, Piazzetta 6, Manfron (L). All. Soliman.

Ace:1 Errori Battuta:10 Muri punto:11

MOTTA [3]: Saidene 17, Gionchetti, Scaltriti 6, Bortolato 3, Visentin 4, Zannini 7, Albergati 23, Bolzan, Malval, Moretti 7, De Giovanni, Lollato (L). All. Barbon.

Ace:4 Errori Battuta:9 Muri punto:7

Parziali: 23-25 | 22-25 | 25-20 | 18-25

Arbitri: Campanile - Fini.

Spettatori: 100 circa.

Zane   pall motta 14 04 19

1° Set: Inizio di gara positivo per entrambi gli attacchi, Motta prova a mettere la testa avanti, trovando il 3-5 con Scaltriti. Risponde Zanè, Roman trova il piazzato del 6-6 e del 9-7. Risponde colpo su colpo Motta, Zanè un po' fallosa, si avanza di parità in parità. L'infasione di Saidene vale il 17-15. Buon rientro di Motta che trova un buon parizale. Non molla Zanè, Roman e Baggio costruiscono il 22-21. Altro parzialino Motta, l'attacco di Saidene vale il 23-25.

2° Set: Kosmina è on fire e trova ben 8 punti, tre invece gli ace di Saidene. Zanè parte con un buon piglio, vantaggio sul 4-2 con l'attacco di Piazzetta. Rientra ottimamente Motta che con Albergati si issa 9-12. Kosmina inizia a martellare ristabilendo la parità, 12-12. Testa avanti Zanè, ma subito persa, l'invasione di casa vale il 14-17. Altro parzialino guidato da Kosmina ed altra parità 17-17. Motta trova ancora la testa del set e non la lascierà praticamente più, tentennando solo sul 21 pari. Tre attacchi vincenti ed un ace del sopracitato Saidene valgono anche il secondo set, 22-25.

3° Set: Un buon Zanè si trova sotto 2-0 nei set dopo aver espresso una buona pallavolo. Soliman sprona i suoi a cercare di tenere aperti i discorsi. Muro di Niero per il 5-4 (saranno tre muri nel set e cinque totali nel match). Errore in attacco di Sclatriti, Zanè non lascierà più la testa della gara. Primo tentativo di fuga sul 13-10 con un altro muro di Niero. Motta fatica a rientrare, Poletto trova il 19-16. Motta trova il 19-18, ma Zanè svolta non regalando più nulla, 25-20 finale sull'errore in attacco ospite.

4° Set: Meno brillante Zanè nel quarto set, inizio comunque equilibrato, muro di Piazzetta e 4-4. Mette anche la testa avanti più volte Zanè, Motta rientra ed allunga, l'ace di Zannini vale il 7-10. Vantaggio di tre lunghezze che Zanè non riuscirà più nemmeno ad assotigliare, anzi, lentamente Motta prende il largo, 13-17 con l'attacco di Zannini, 16-22 sul muro di Visentin e chiude i conti della gara con l'attacco ancora di Zannini per il 18-25.

Andrea Benedetti Vallenari – Olimpia Faizanè