A ZANE' IL VOLLEY TREVISO E' IL CAMPIONE REGIONALE U17

Stampa
PDF

A Zanè i trevigiani superano la Kioene in tre set conquistando il sesto titolo consecutivo tra under 17 e under 18. Treviso partecipa di diritto alle Finali Nazionali in programma dal 22 al 27 giugno in Puglia, mentre Padova dovrà passare per la fase interregionale. Mvp, intitolato alla memoria di Michele Pasinato, al trevigiano Boninfante

Under 17 maschile – Finale 1°-2° posto
Volley Treviso – Kioene Padova 3-0 (25-20, 25-22, 25-20)

Volley Treviso: Lazzaron, Pozzebon, Barbon (K) 14, De Lorenzi, Boninfante 9, Ughelini, Sicco (L), Filippelli 9, Lazzarotto, Tuis, Cunial 10, Milanese 7, Massafeli 6, Zorzi (L). 1° All. Cappelletto 2° All. Fanton
Kioene Padova: Michielon, Bergamasco 13, Sartore 7, Favaro 3, Streliotto 3, Benetazzo 8, Vigato 6, Geron (L), Munarini (L), Signori, Scorziero, Fagotto, Ghiraldo. 1° All. Biasini, 2° All. Salmaso
Note. Treviso: battute errate/vincenti 8/8, muri 10, errori 21. Padova: battute errate/vincenti 8/3, muri 3, errori 20. Arbitri: Sabrina Giorgio e Federica Frighetto. Segnapunti: Barbara Roberto

Starting Seven:
Padova: 25 Bergamasco (K), 26 Sartore, 28 Favaro, 34 Streliotto, 40 Benettazzo, 41 Vigato, 46 Munarini (L)
Treviso: 3 Barbon (K), 5 Boninfante, 9 Filippelli, 12 Cunial, 14 Milanese, 17 Massafeli, Sicco (L)

volley treviso

kioene

La giornata che segna il ritorno di una finale regionale di categoria a due anni di distanza dall'ultima volta, si chiude con l'esultanza incontenibile dei ragazzi del Volley Treviso che giocano una partita praticamente perfetta schiantando in tre set una Kioene coraggiosa e mai doma, che però non è stata in grado di mettere realmente in dubbio la vittoria dei trevigiani nel corso di una partita comunque bellissima e spettacolare per i grandi gesti tecnici mostrati dai giocatori in campo e per l'intensità agonistica della sfida. Da sottolineare che al PalaSport di Zanè si gioca finalmente con il pubblico: così come nella finale per il 3°-4° posto, infatti, anche nella finale per il 1°-2° tornano i tifosi sugli spalti con la loro passione, con i loro rumori e i loro colori a rompere un silenzio e un grigiore lunghi un anno e mezzo, nella speranza che questo sia solo l'inizio del definitivo ritorno alla normalità.

1° set. Dopo un buon inizio di Padova con Vigato e Bergamasco sugli scudi (1-4), Treviso impatta con Cunial (9-9), ma i padovani sono scatenati e con due attacchi di Sartore costringono mister Cappelletto al time out sul punteggio di 11-13. Gli orogranata non mollano trovando nuovamente la parità a quota 17, la partita resta pertanto equilibrata e avvincente per merito di due squadre combattive e pronte a dare il tutto per tutto su ogni palla. A rompere l'equilibrio ci pensano prima capitan Barbon, che con un attacco e un muro porta avanti i suoi per la prima volta nel set (20-18), e poi Boninfante con una serie di siluri dalla linea dei nove metri: il regista trevigiano non si fa distrarre dal time out di coach Biasini propiziando il 25-20 finale che arriva con uno smash di prima intenzione di Filippelli.

2° set. Il secondo parziale si apre come si era chiuso quello precedente ovvero con Boninfante a fare la differenza in battuta (4-0), mentre i padovani, dopo la partenza a razzo, sembrano risentire della sconfitta nel set precedente: la Kioene si aggrappa agli attacchi di Benetazzo e Bergamasco non riuscendo però a mettere in seria difficoltà un lanciatissimo Volley Treviso. Sul 13-7 (muro di Filippelli) coach Biasini corre ai ripari chiamando time out: al ritorno in campo i padovani danno vita a una delle tante rimonte della serata riportandosi sotto con Vigato (15-11) e Streliotto (18-16) e così stavolta è mister Cappelletto a dover chiamare a sé i suoi ragazzi. Il set è riaperto e quando Barbon commette due errori di fila la Kioene si trova addirittura avanti (19-20). In un finale incandescente, tra continui ribaltamenti di fronte non mancano i colpi di scena: un ace di Filippelli (24-22) regala il primo set point ai trevigiani che non si fanno scappare l'occasione di chiudere subito i conti con una splendida pipe di Barbon per il 25-22.

3° set. La squadra di Cappelletto intravede il traguardo e non si ferma iniziando alla grande il terzo parziale: sul 7-3 la panchina padovana chiama il primo time out nel tentativo di fermare la fuga trevigiana. E come sempre Padova recupera con grande coraggio (11-9) ma Boninfante attacca, Filippelli mura e Baron non sbaglia per il nuovo allungo orogranata (12-7). Sembra finita ma la squadra di coach Biasini ha sette vite: i bianconeri non si arrendono mai e trovano nuovamente la parità a quota 16 con gli attacchi di Benetazzo e Bergamasco. Al rientro dopo il time out trevigiano, capitan Baron e compagni tentano l'allungo decisivo con quattro punti consecutivi di Cunial che trascina i suoi sul 22-16. Nemmeno a dirlo però la Kioene reagisce e per l'ennesima volta si arrampica riaprendo il set (22-20): stavolta però è l'ultima fiammata di una squadra coraggiosissima che alla fine deve arrendersi alla grande qualità della formazione orogranata (25-22).

L'urlo e l'abbraccio dei ragazzi di Cappelletto sono una delle ultime cartoline che arrivano dal PalaSport di Zanè dove il Volley Treviso trionfa mettendo in bacheca il sesto titolo consecutivo tra under 17 e under 18, mentre Padova deve rimandare il ritorno a una vittoria nella categoria che manca dal 2014. Per i campioni Under 17 del Veneto adesso l'appuntamento è con le Finali Nazionali che si svolgeranno dal 22 al 27 giugno in Puglia, mentre la Kioene insieme al Kosmos Zero Branco, dovrà qualificarsi partecipando alla fase interregionale. Testa quindi ai prossimi appuntamenti, non prima però di aver festeggiato l'mvp della finale, intitolato alla memoria di Michele Pasinato, che finisce nelle mani del bravissimo Mattia Boninfante.